Home page

Si forniscono qui le informazioni relative all’attività della Sede di Trento della Soprintendenza archivistica e bibliografica del Veneto e del Trentino-Alto Adige. Per quelle relative al Veneto e per quelle istituzionali generali si rinvia al sito della Soprintendenza archivistica e bibliografica del Veneto e del Trentino-Alto Adige.

L'emanazione del d.m. del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo 27 novembre 2014 ha determinato la riunione della Soprintendenza archivistica per il Trentino-Alto Adige/Südtirol con la Soprintendenza archivistica per il Veneto. Ne è nato un nuovo istituto denominato Soprintendenza archivistica del Veneto e del Trentino-Alto Adige.

A Trento è attiva la Sede di Trento, che continua a svolgere le funzioni istituzionali specifiche di vigilanza e tutela sul patrimonio archivistico relative al territorio trentino e altoatesino.

Sebbene con l’entrata in vigore del DM del 23 gennaio 2016, n. 44 la denominazione sia cambiata in Soprintendenza archivistica e bibliografica del Veneto e del Trentino-Alto Adige, per il territorio del Trentino-Alto Adige le competenze rimangono immutate; le funzioni di vigilanza sul patrimonio bibliografico rimangono perciò in capo alle due Provincie Autonome. 

Nello specifico alla sede di Trento della Soprintendenza archivistica e bibliografica del Veneto e del Trentino-Alto Adige competono le funzioni di tutela e di valorizzazione sugli archivi prodotti dagli enti pubblici nazionali, o con competenze regionali o sovraprovinciali, nonché, secondo la normativa vigente, sugli archivi privati dichiarati di notevole interesse storico.


Soprintendente: dr. Raffaele Santoro
E-mail: raffaele.santoro@beniculturali.it